Viaggio virtuale tra i suoni del terzo millennio: l’Home Recording e l’istituzione del Centro Musicale Interdisciplinare Unipegaso

5 Agosto, 2019

di Antonio Brienza

 

L’opera si compone di tre entusiasmanti capitoli, opportunamente arricchiti da ulteriori appassionanti paragrafi, ed ogni capitolo ha inizio con una splendida citazione appartenente ad un illustre personaggio storico, il quale ha ottenuto lustro, ammirazione e consenso in ambito musicale, letterale o filosofico, differenziandosi per meriti e successi conseguiti nella propria incredibile vita.

La presente ricerca è in grado di differenziarsi da ulteriori lavori, in virtù del connotato artistico e ludico cui intende comporsi, al fine di fungere da mediatore tra la straordinaria magia posseduta dalla musica, le innumerevoli innovazioni informatiche apportate dall’incessante sviluppo tecnologico, le trasformazioni introdotte nei processi compositivi musicali ad opera delle tecniche compositive virtuali del terzo millennio e, in ragione di ciò, intende intrattenere il lettore mediante la narrazione di progetti inediti, innovativi ed accattivanti, che siano altresì in grado di stimolare la sua creatività.

Gli obbiettivi fondamentali di questa ricerca scientifica sono quelli di illustrare i reali benefici indotti dalla pratica musicale sul sistema neurovegetativo dell’uomo nella quotidianità, percorrendo un viaggio virtuale a bordo di un impulso nervoso, elemento tipicamente presente all’interno del sistema nervoso centrale di qualsiasi organismo vivente dotato di massa cerebrale, dall’infanzia all’età senile, con particolare riferimento all’estrema importanza che essa riveste soprattutto in età pediatrica, districandosi nella curiosa documentazione, mediante un progetto educativo inedito elaborato dal candidato, e successivamente adottato presso l’asilo nido privato e ludoteca Marsupio®, situato nella città di Tramutola (PZ), strutturato in maniera tale da comprovare la concreta possibilità, da parte di un Educatore Professionale, adeguatamente formato ed abilitato all’esercizio delle proprie funzioni, di poter brillantemente gestire una sezione del nido d’infanzia.

Nessun commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: